La neve è bella se non hai un cazzo da fare.

Da me nevica parecchio. Mi direte: chissenefrega.

Infatti è quello che penso anche io.

Invece son tutti felici e gioiosi. Tutti che pubblicano su faccialibro foto in mezzo alla neve, foto di pupazzi di neve, foto di pupazzi di neve in mezzo alla neve, foto di cuoricini disegnati nella neve, foto di pupazzi di neve in mezzo alla neve che prendono vita e disegnano cuoricini nella neve.

Io la vostra eccitazione per la neve non la capisco: le strade fanno cagare, ci si mette il triplo del tempo per spostarsi e le scarpe si imbrattano.

E poi la neve mi mette tristezza e malinconia. Non so perché, ma è così.

Sarebbe diverso se uno potesse starsene al calduccio sotto alle coperte, possibilmente in bella compagnia. Ma se ci si deve svegliare alle sette, prendere la macchina e attraversare la città per andare a lavoro, la poesia della neve cala drasticamente fino a raggiungere la soglia del rompimento di maroni.

Io dico basta alle foto di alberelli innevati, case innevate, macchine innevate, bici innevate, balconi innevati etc etc. Nevica, lo abbiamo capito e ce ne faremo una ragione.

Io dico tiè a tutto ciò. Se vi piace tanto la neve, spalate e portatela tutta a casa vostra.

 

sordi