TAG GAME: 25 Bookish Things

Quel gran Dio metallaro di Zeus ha pensato bene di taggarmi per questo “25 Bookish Things” e come si fa a dire di no a Zeus?! Non si può, non si può. Quindi eccomi con i miei 25 aneddoti legati ai libri! Non taggerò nessuno, ma sentiti liberi di farlo anche voi se vi fa piacere.

 

  1. Per me la libreria è un luogo molto rilassante. Ci vado spessissimo e ci passo delle ore, non sempre faccio  acquisti, ma mi piace curiosare, sfogliare, annusare.
  2. Appunto, annusare. Io annuso i libri, sempre e da sempre.
  3. Per le ragioni espresse ai punti 1 e 2, non compro assolutamente libri online e  Kindle non fa per me.
  4. Fanno eccezione al punto 3 i libri scientifici, quelli li compro online perché non si trovano nelle librerie.
  5. Preferisco le librerie piccole e prive di “marchio” rispetto alle grandi catene.
  6. Passo tantissimo tempo nel settore dedicato ai libri per bambini perché ne sono affascinata. Ci sono libri con storie geniali e mi annoto ogni volta i titoli dei libri che vorrei un giorno prendere per i miei figli (alcuni li acquisto, lo ammetto).
  7. Non mi piace ricevere libri in regalo perché, come dicevo, mi piace passare tempo in libreria e preferisco acquistarli da sola.
  8. Non faccio mai le orecchie alle pagine, sono un brava personcina.
  9. Io colleziono segnalibri, ne ho un centinaio…ma…
  10. …ma spesso mi spiace usarli perché sono disordinata e ho paura di perderli, quindi li compro, li ordino per bene nel loro cassetto e utilizzo come segnalibro delle cartoline comprate durante i miei viaggi . Le cartoline comprate in Irlanda sono le più gettonate.
  11. Sottolineo a matita le frasi che più mi hanno colpito e spesso le ricopio sulla mia moleskine. Per me i libri vanno sì tenuti molto bene, ma devono essere vissuti e quindi ben vengano le sottolineature.
  12. Ovviamente le sottolineature sono a matita e ovviamente posso farle io sui miei libri. Se presto un libro e torna sottolineato, scatta la violenza fisica.
  13. Ho una sezione della libreria dedicata ai libri in lingua francese.
  14. Ho acquistato molti dei miei libri ai mercatini dell’usato e, se leggendo, scopro qualche sottolineatura o qualche appunto a margine, la cosa mi piace ancora di più.
  15. I luoghi dove leggo di più sono il letto e il treno, forse più il treno.
  16. Odio i libri con le copertine rigide.
  17. Ci sono libri che ho riletto tantissime volte, per esempio Il maestro e Margherita (di cui ho tre edizioni), Cent’anni di solitudine, Il piccolo principe e Il vecchio e il mare (il libro che ho letto più volte in assoluto).
  18. Ci sono libri che ho lasciato a metà, mea culpa.
  19. Mi piace tantissimo leggere ad alta voce.
  20. Adoro i libri di fotografia naturalistica, ma ne ho pochi perché costano un patrimonio.
  21. Nella mia libreria, i libri sono ordinati rigorosamente per autore.
  22. Ho una sezione della libreria dedicata a Fabrizio De André e in questo angolo non ho solo libri dedicati al Faber, ma anche i suoi cd, un quaderno con articoli di giornale che lo riguardano e i vinili.
  23. Ho comprato libri non conoscendo l’autore, la storia etc ma solo in base alla copertina. Non sono mai stati grandi acquisti.
  24. Non ho un genere preferito, ma ho un genere che non sopporto: fantasy.
  25. Una delle prime cose che faccio quando entro in libreria è andare a vedere la classifica dei libri più venduti e molto spesso ciò è seguito da una incazzatura.

DESCRIVITI CON I LIBRI

Lo faccio anch’io! Lo faccio anch’io!! Rispondo anche io alle domande con i titoli dei libri che ho letto.

peanuts_biblioteche

 

Sei maschio o femmina?

UNA DONNA SPEZZATA – S. De Beauvoir

Descriviti.

BEATO TRA LE BESTIE – J. Herriot

Cosa provano le persone quando stanno con te?

PERCHE’ SONO VEGETARIANA – M. Hack

Descrivi la tua relazione precedente.

LA MALORA – B. Fenoglio.

Descrivi la tua relazione attuale.

ZEROZEROZERO – R. Saviano

Dove vorresti trovarti?

LA CASA DEGLI SPIRITI – I. Allende

Come ti senti nei riguardi dell’amore?

SOFFOCARE -C. Palahniuk

Come descriveresti la tua vita?

BAMBINI NEL TEMPO – I. McEwan

Cosa chiederesti se avessi a disposizione un solo desiderio?

ADDIO ALLE ARMI – E. Hemingway

Dì qualcosa di saggio.

L’AMANTE – M. Duras

Una musica.

NIENTE CANZONI D’AMORE – C. Bukowsky

Chi o cosa temi?

IL PARADISO DEGLI ORCHI – D. Pennac

Un rimpianto

SALTATEMPO – S. Benni

– Un consiglio per chi è più giovane?

VIVERE PER RACCONTARLA – G.G. Marquez

Da evitare accuratamente

LE TROIANE – Euripide.

 

 

 

C’è un premio per me, anzi due.

 

spank

 

 

Io sono sempre stata molto, molto fortunata: da piccola al banco di beneficenza spendevo un patrimonio e quando andava bene vincevo delle bolle di sapone che rovesciavo due minuti dopo. Invece oggi è un giorno fortunato perché ho ricevuto ben due premi 😀 😀 Mi verrebbe da dire “Per Giove!”. Ma anche “Per Zeus!”. Anzi “Da Zeus!”.

Dato che dire semplicemente grazie a Zeusstamina, sarebbe davvero troppo riduttivo e tenendo conto della sua grande passione per la musica, gli dedico questi versi di una canzone che, son sicurissima, ben conoscerà:

“Zeus è un nonno molto buono non si arrabbia quasi mai
se però tu senti un tuono si è arrabbiato e sono guai
è chiamato anche Giove ed è il padre degli dei
è sposato con Giunone che è una dea pure lei”

Tratto dalla sigla del cartone animato “Pollon”.

I premi in questione sono: “Ma guarda che bel libro amorevole che ho trovato AWARD” e “Mi piace guardarti mentre ti fai il bidè AWARD”. 

Bene, rispondiamo alle domande relative al premio “Ma guarda che bel libro amorevole che ho trovato AWARD”

Come scegli i libri da leggere? Ti fai influenzare dalle recensioni?

Guardo le classifiche dei libri più venduti e scelgo quelli meno venduti. Così, per essere anticonformista.

Dove compri i libri: in libreria o online?

Sempre e solo in libreria. E possibilmente non in quelle librerie impersonali e talmente giganti che cambiando “reparto” cambi anche provincia. Mi piacciono le librerie piccoline.

Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro oppure hai una scorta?

Ho la scorta. Sono tutti ragazzi mori, con gli occhi verdi e l’addominale scolpito.

Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro?

Più che dal numero di pagine, mi faccio influenzare dalla dimensione dei caratteri…siccome che sono cecata ehehe.

Hai un autore e un genere preferito?

Hemingway.

Quando è iniziata la tua passione per la lettura?

Quando ho acceso la televisione.

Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi insieme?

Uno per volta. Anche perché ci devo abbinare i malloppi dell’università.

Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvarne uno soltanto quale sarebbe?

Il piccolo principe.

 Perché ti piace leggere?

Leggo per legittima difesa (W. Allen, credo).

La tua libreria è ordinata secondo un criterio o tieni i libri in ordine sparso?

Ordinati per autore. Sono banale.

Ora, passiamo a quelle del “Mi piace guardarti mentre ti fai il bidè AWARD”

COME TI CHIAMI REALMENTE: Ilaria.

QUAL È LA TUA VERA ETA’: 26. Ma ho la faccia tonda e quindi ne dimostro un po’ meno. Aneddoto molto interessante: a 15 anni volevo andare con i miei compagni di scuola a vedere un film dell'”orrore” V.M. di 14 anni. Non mi hanno fatta entrare perché non credevano avessi già compiuto 14 anni. E la colpa era la faccia tonda (non il fatto che non avessi portato il documento). Sappiatelo.

E QUELLA CHE VORRESTI AVERE: la mia.

QUAL È L’ULTIMO SMS CHE HAI RICEVUTO: “Ti chiamo dopo”. Sto aspettando. Da una settimana.

COM’E’ STATO IL TUO PRIMO BACIO: Terza media. Festa di Halloween. Non mi ricordo il motivo ma il mio vestito da strega non era disponibile, allora mia mamma mi convince e mi metto quello da fata turchina. Una scelta davvero azzeccata. Alla festa c’è un mio compagno di classe con i capelli a scodella. E mi piace tantissimo. Durante la serata, si avvicina e mi chiede, senza tergiversare troppo, se ha il permesso di darmi un bacio. Rispondo che ci devo pensare (falsa). Ritorno dopo un po’ e dico che accetto. A questo punto lui mi fa: “dobbiamo metterci d’accordo, la testa la pieghi a destra o a sinistra?'”. Io: “a sinistra”. Lui: “Allora io a destra”. E mi piazza sto bacio a stampo e mi dice grazie. Io penso: ” ma leggendo Cioè, mi immaginavo fosse più bello il bacio”. Fine.

COS’HAI SOGNATO STANOTTE: non me lo ricordo. Credo sia un bene.

 DOMANI PARTI DOVE VAI: Irlanda. Subito.

A COSA STAI PENSANDO: il libro di chirurgia è troppo grosso e la mia testa troppo piccola.

COSA FARAI STASERA: studio, poi film.

SE POTESSI INCONTRARE DAL VIVO UN SOLO BLOGGER CHI SCEGLIERESTI E PERCHÈ? io vi incontrerei tutti perché sono curiosa 😀

 

Sentitevi TUTTI nominati e rispondete se vi va 😀