Qualche ora fa ho riaperto il blog e ho iniziato a scrivere un post divertente sulle mie disavventure in palestra. Poi è successa una cosa che ha stravolto un po’ tutto. Quindi non ci sarà nessun post divertente, non ci sarà più nessun post perché io sono stanca e mi sono rotta il cazzo di tutto e tutti.

Tirai una freccia al vento chiude qui. Forse per un po’, forse per sempre.

Arrivederci.

Annunci

Consigli Musicali Non Richiesti (110)

Io penso che le “cose” belle vadano condivise. E questo racconto del Signor Zeus è veramente bello.

Quindi eccolo qui.
Buona lettura e buon ascolto.

Music For Travelers

Mary emise un sospiro speziato di tabacco, Coca Cola alla ciliegia e muffin alle more. Il freddo dell’aria lo congelò in piccole nuvolette traslucide che, indifferenti alle proteste della ragazza, si allontanarono verso il cornicione della casa.

Dobbiamo farlo

Con chi parlava? Con Luke, suo ragazzo dalle superiori e adesso suo marito. Camicia a quadri, jeans 501 Levi’s chiari e scarpe da lavoro giallo paglierino. Occhiali da sole, scuri, modello Ray-Ban, ma non lo erano in realtà. Un sorriso sul viso, rimasto là dall’infanzia ma mai percepito realmente.
Luke aveva mani grosse e, anche quando erano pulite, sembravano contornate da un’ombra di sporco di grasso di motore. L’aroma di lavoro fisico e soldi guadagnati spaccandosi la schiena.
Luke era l’incarnato della realtà proletaria e di un futuro troppe volte rimandato. Spostato per scadenze più pressanti. Ai suoi amici avrebbe detto: improrogabili. A sé stesso, davanti da una replica…

View original post 388 altre parole

Il mondo è una merda, ma la gente un po’ di più.

La gente mi fa incazzare. Tutta la gente. La gente non capisce un cazzo e no, non sono io che mi spiego male. La gente parla di lunedì mattina e mi racconta i fatti suoi e a me non me ne frega niente di tutto ciò, soprattutto di lunedì mattina. Il lunedì mattina si deve stare zitti perché io ho sonno.

La gente mi infastidisce.

Diventerò una gattara.

Buona notte.