Venezia è una città molto lagunare (cit.)

Quest’ultimo fine settimana l’ho passato nella fresca (si percepisce l’ironia?) Venezia. Ed è stato tutto bellissimo, a parte il caldo. E la coda in autostrada. Ma andiamo con ordine.

Venerdì sera sono uscita un po’ prima da lavoro per prendere il treno e sFrecciare da Lui. Scherzavo, non era un freccia rossa, era un catorcio di regionale senza aria condizionata. Comunque, sono arrivata a destinazione. Scherzavo anche qui (che simpatica canaglia). Il treno era in ritardo e ho perso la coincidenza e Lui mi è venuto a prendere a metà strada. Siamo andati a berci un bicchiere di vino e poi a casa.

A casa gli mostro il mio zainetto, dove avevo sistemato con precisione tutto ciò che mi serviva per il fine settimana a Venezia. In particolare: un vestito lungo rosso, due pantaloncini corti, due magliette, due canotte, un pantalone lungo, una maglia con maniche tre quarti, sezione intimo, beauty n°1 (creme&affini), beauty n°2 (trucchi), converse, sandali bassi, ombrello, autan, piastra per capelli, porta bijoux e credo basta.

Finita la mia presentazione, chiesi: “Oh mia dolce metà, oh luce dei miei occhi…dov’è il tuo zainetto?”

E la dolce metà rispose “Ecco qua”, mentre mostrava fiero una precaria borsina di carta di circa 15 cm con dentro un paio di mutande, un paio di calzini, due magliette e il deodorante.

A quel punto, domandai:

Così aggiunse una maglietta al suo indegno bagaglio, probabilmente per non sentirmi più brontolare.

Sabato mattina, giorno della partenza. La sveglia suona alle 5:45. Apro gli occhi e Lui dorme beato. Gli dico “Bisogna alzarsi” e lui dice cose incomprensibili. Ribadisco “Viene tardi, alzati”. Lui apre un occhio e mi chiede che ore sono. Dico le sei meno dieci. Lui risponde con una risata isterica, percepisco un “..anculo” e si gira dall’altra parte.

Allora, io mi alzo, scendo al piano di sotto e preparo il caffè. Porto il caffè in camera, sbatto la tazzina sul suo comodino e gli urlo nelle orecchie “Amore, ti ho preparato il caffè!!!!”. Mentre apro le persiane sperando che luce del sole gli perfori le cornee. Questo è vero amore.

Alle 6 e 30 usciamo di casa. Si fa colazione e si parte. Tutto fila liscio fino alle 10. Poi inizia la coda in autostrada. Tanta coda. Una coda senza fine. Un fiume di bestemmie. Un viaggio di quattro ore si trasforma in un calvario di sette ore.

Per fortuna la sottoscritta in autogrill ha un’idea geniale. La sottoscritta pensa “come posso fare per rendere più piacevole questo viaggio infernale? Ma certo, comprare qualche cd dato che abbiamo già ascoltato tutto l’ascoltabile che c’era in macchina!!” Ed ecco il mio acquisto.

cd

 

Lui è rassegnato e  tra una Piccola Katy e un Gelato al cioccolato, il viaggio prosegue con lentezza. Io inizio a storpiare le canzoni, mi accanisco su Anima Mia e urlo dal finestrino a quelli in coda davanti a noi “andate via, li mortacci tua”.

Lui minaccia di abbandonarmi in autostrada. Mi taccio.

Arriviamo a Venezia. Prendiamo il traghetto, scendiamo al Rialto e andiamo in albergo.

L’albergo è spettacolare, praticamente vediamo il Rialto dalla finestra della nostra stanza. Facciamo una doccia e si inizia a scoprire Venezia. No, appena usciti dall’albergo vedo una bancarella che vende cappelli e io ne compro uno. Perché è rosso e io sono vestita di rosso e quindi è perfetto. Eccolo, eccomi. La faccia da schiaffi non l’ho comprata, è mia.

 

IMG_1091

 

io ven2

 

Ora iniziamo il giro e io inizio a fotografare ogni cosa. Ecco alcune foto che ho fatto.

IMG_1144

IMG_1131

 

IMG_1116

 

IMG_1090

 

IMG_1084

 

 

 

IMG_1078

 

IMG_1066

 

IMG_1038

 

IMG_1024

 

IMG_1022

 

IMG_1017

 

IMG_1006

 

IMG_1190

IMG_1192

IMG_1211

IMG_1214

IMG_1216

IMG_1226

 

Mangiamo cena in un bel ristorante dietro Piazza San Marco e poi saliamo sul campanile. E la vista da lassù è un qualcosa di spettacolare.

IMG_1169

IMG_1180

IMG_1177

 

Poi, ci guardiamo lo spettacolo dei fuochi sulla laguna e poi albergo.

La mattina si fanno altri giri, altre scoperte. Poi pranzo e poco dopo si riparte.

E’ stata una mini vacanza, ma mi serviva, ci serviva. Non è stato un caso andare a Venezia proprio in questo fine settimana. Io lo so. Tu lo sai.

“La Storia siamo noi, siamo noi che scriviamo le lettere, siamo noi che abbiamo tutto da vincere o tutto da perdere”

Annunci

19 pensieri su “Venezia è una città molto lagunare (cit.)

  1. A parte le foto (che sono belle), vorrei mettere un punto esclamativo sul racconto. Mi ha fatto morire.
    Soprattutto la parte dell’affetto, tirar fuori le cornee con la luce mattutina e gridare nelle orecchie mentre si dorme è una delle cose più dolci che si possa subire di mattina ahhahaahha (si nota l’ironia?).
    Miiii, io te lo dico da tempo… ma tu sei malvagia!!! 😀

    1. Io non sono malvagia ahahaha 😀 Ho dato comunque un avvertimento, ho detto “Alzati” ahahahaha 😀
      Una volta per svegliarlo mi sono messa a cantare le canzoni dello zecchino d’oro, era peggio.

  2. Venezia, città da visitare a maggio e ottobre. Spettacolare!
    Incauti! Perché? La macchina si lascia a Padova, si prende il treno per Venezia oppure si fa la riviera del Brenta. Follia volerci arrivare con l’autostrada, considerato che voler parcheggiare la colonna è garantita.
    Comunque brava fotografia e bravissima cronista. Sono morto dal ridire i tentativi di svegliare il LUI. Però sei tenace.

    1. Parcheggiare non è stato un problema 😉 No, fare mezzo viaggio in macchina e mezzo in treno no, piuttosto sto a casa ahaha. Ma il viaggio fa parte della vacanza (come mi ha detto saggiamente qualcuno qualche giorno fa), io mi sono lamentata in questo post ma in realtà mi sono divertita. E’ andata benissimo così, fidati 😉

      Grazie per la “brava fotografa”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...