Boh.

La testa mi esplode. Un po’ per la febbre a 39, sicuramente. Un po’ (un po’ tanto) per la confusione che ho in testa. E’ da ieri sera che cerco di mettere nero su bianco il groviglio di pensieri che circolano pericolosamente nella mia testa, ma niente non ci riesco. Non capisco dove finisce un pensiero e dove inizia l’altro. E no, non ho bevuto e non sono sotto l’effetto di nessuna sostanza. Oggi mi è anche venuto in mente di cancellare il blog, poi non l’ho fatto. Prima di tutto perché non so come si fa, ma non mi sono neanche impegnata troppo per capirlo. Questo vorrà dire qualcosa, penso.

Domani torno a lavoro (no niente ponte per me) e ci sarà una montagna di cose da fare e io non posso pensare a cose diverse, devo essere concentrata. Dovevo pensarci oggi a quelle cose diverse e ci ho provato, ma ho la febbre, mi fanno male gli occhi, ho il naso tappato e ho guardato un telefilm (Messaggio per te: mi è piaciuto parecchio, mi manca ancora qualche puntata!).  Quindi tutto questo sforzo pensierifico è andato quasi totalmente a puttane. Dico quasi perché un po’ ho pensato. Ho pensato che forse approfitto un po’ troppo della pazienza delle persone, ma non lo faccio con cattiveria… è che io mi affeziono subito… ma devo sforzarmi di essere meno appiccicosa. Poi ho pensato che quei jeans mi fanno un po’ il culo grosso, quindi non li metterò più. Per quanto riguarda il resto a cui dovevo pensare: BOH.

Fine.

Prendo il tachifludec.

Buonanotte.

Annunci

22 pensieri su “Boh.

  1. Il tachifludec è la chiavica delle chiaviche dei medicinali…ma se serve a farti ritrovare il filo stabbene. Spero tu non chiuda il blog alla fine…ci torno spesso e leggo sempre volentieri. ..almeno avvisaci se lo fai. Quanto alla confuCione…Confucio potrebbe essere la via…

  2. Il culo grosso? Tutti lì i pensieri? Basta non mettere i jeans ma dei pantaloni stretti o un bel gonnellone a righe e voillà tutto sparisce 😀
    S’, la febbre fa male visti i pensieri confusi.
    Cancellare il blog? Consiglio esporta tutto, così se hai dei ripensamenti poi ricaricare tutto.
    Però te lo sconsiglio – la cancellazione – perché non risolve il problema dei pensieri.
    Dolce notte e non pensare, che fa male.

  3. Addirittura cancellare il blog?
    Io lo penso sempre quando mi rendo conto che la mia arte non viene compresa e vengo adorato perché bellissimo e non perché geniale.
    Poi faccio un respiro profondo e mi rendo conto che il destino non si può cambiare!
    😛

  4. Prima du tutto, se cancelli il blog vengo a cercarti 😉 e ti riporto sulla buona strada facendoti fare una cura a bbbomba di Gigi D’Alessio per 48 ore filate.
    Seconda cosa: sono convinto che, poche e selezionate volte, andare al lavoro invece che stare a casa ricco e nullafacente sia un’ottima cosa. Distrae e occupa. Una mente occupata lavora in background e poi ti trovi con qualche idea al cucchiaio (cioè pronta per essere usata).
    Non so niente di jeans… uso gli stessi dal 1999 ahaahahaha

    1. Eeeeeh ci ho pensato un pochino, perché non ho tempo per fare quello che voglio. Alla fine mi sfogo e basta, ma all’inziio non era così il mio blog. E mi da fastidio. Boh.
      Comunque non puoi minacciarmi perché sono io tra i due quella che minaccia! ahahahaha 😀

      Si distrae, quello si. Anche se oggi sono proprio un catorcio 😦

  5. …nemmeno io ho fatto ponte, quindi mi sento chiamato un po’ in causa. Poi, quella voglia malsana di cancellare il blog anche a me ogni tanto prende, e ce l’ho dal 2007… Per il resto: buona guarigione, poi, Boh 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...